Un malato di cancro può lavorare durante il trattamento?

Alcuni malati di cancro sono in grado di continuare la loro normale vita di routine durante il processo di trattamento; compreso andare a lavorare. Altri potrebbero sentirsi molto più malati e aver bisogno di un po 'più di ascolto..

Se puoi lavorare mentre continui il trattamento, aiutarti a sentirti più come te stesso nel processo. Il tuo lavoro è un'importante fonte di guadagno, così come un promemoria che hai una vita al di fuori del cancro; Non dimenticherai che sei un degno impiegato, un grande capo o un impiegato affidabile. D'altro canto, continua la tua comunicazione regolare con i tuoi coetanei.

A volte, il cancro può farti sentire solo e isolato, e trovarsi in situazioni sociali con altre persone ha un effetto rilassante.

Se hai lasciato il lavoro e stai pensando di tornare, puoi parlare con il tuo datore di lavoro delle possibilità. P.ej; Orario di lavoro più flessibile, a volte lavora da casa, condividere il carico di lavoro. Opzioni di ritorno al lavoro come queste potrebbero non affaticare la mente e il corpo..

Tornare al lavoro può essere facile

Per alcune persone, tornare al lavoro a tempo pieno può essere relativamente facile. Aubrey Glencamp, senior manager di una società di servizi finanziari ad Atlanta, è stato diagnosticato un cancro al seno maschile ad aprile 2016. Ha detto al suo capo e ai colleghi di questa situazione. Non è andato a lavorare per 3 settimane dopo l'intervento. I colleghi di Glencamp sono venuti a trovarla o le hanno inviato regali.

I suoi colleghi pensavano che avesse bisogno di trascorrere del tempo lontano dall'ospedale. Quando hanno sperimentato gli effetti collaterali del trattamento, come nausea e debolezza, si sono resi conto che dovevano tornare a lavorare, anche da casa, per affrontarli, e Glencamp hanno iniziato a lavorare a casa. I farmaci possono influire temporaneamente negativamente sulla memoria a breve termine e sulle capacità di pensiero critico.

Tornare al lavoro può essere difficile

Contrariamente all'altra storia, Jane Johnson, Coordinatore del marketing in Oregon, non è stato così facile tornare al lavoro dopo il trattamento del cancro al colon (colon) a novembre 2016. Johnson ha informato il suo manager della sua diagnosi di cancro e ha chiesto di spostare il suo ufficio più vicino al quartier generale in modo da non dover camminare così tanto come prima. Ma invece, l'azienda lo ha preso in congedo per malattia di breve durata.

Anche se Johnson all'inizio pensava che fosse buono, il tempo cominciava a svanire per lui. Dopo il tuo congedo di breve durata, Johnson ha ricevuto una licenza a lungo termine; Congedo senza stipendio che non include l'assicurazione sanitaria. Ha potuto approfittare dell'assicurazione del governo, ma ha dovuto pagare la maggior parte dei costi di trattamento, alcuni interventi chirurgici e chemioterapici con carte di credito. Además, durante questo periodo, ha anche interrotto la comunicazione con i suoi colleghi.

Dopo, Johnson è tornato a lavorare dopo che il suo medico gli ha detto che era in buona salute. En realidad, Non volevo tornare a lavorare, ma lo ha fatto. Perché dovevo guadagnare soldi. Tuttavia, il chemobrain soffriva di perdita di memoria a breve termine e di funzioni cognitive.

Dopo poche settimane, ha trovato un nuovo lavoro e ha lasciato il suo vecchio lavoro infelice. Speravo di poter ricominciare da capo nell'altro posto di lavoro. Ma Johnson ha anche avuto problemi a ricordare il suo nuovo lavoro.. Ha avuto problemi con il processo di adattamento, dove ha dovuto imparare cose nuove e dopo è stato licenziato 6 settimane.

Consigli degli esperti

Tornare al lavoro durante il trattamento del cancro può essere diverso per tutti. Fattori come il tuo atteggiamento nei confronti del lavoro, anche la salute e l'ambiente di lavoro giocano un ruolo. Molti fattori, compresi quelli relativi al lavoro, non può essere sotto il tuo controllo. Ma ci sono alcuni modi che possono aiutarti a gestire il tuo tempo e lavorare meglio.:

– Pianifica le tue ore di chemioterapia per la fine della giornata o appena prima del fine settimana. In questo modo avrai tempo per riprenderti un po '..

– Se possibile, creare un'opportunità per lavorare da casa alcuni giorni. Riducendo il movimento fisico, stancarsi di meno.

Ottieni un supporto lavorativo per darti più energia al lavoro. Può essere un parente, un amico o un aiutante.

– Condividi il tuo stato con i tuoi colleghi. Possono supportarti e aiutarti con il tuo lavoro.

– Informa il tuo manager dei cambiamenti nella tua situazione, mantieni aggiornati i tuoi piani.

– Prendi appunti periodici e crea elenchi in modo da non dimenticare il tuo lavoro al di fuori del lavoro e farlo più comodamente.